Long term care – LTC

Tutela per la non autosufficienza

La LTC (Long Term Care), rappresenta un intervento innovativo che si pone l’obiettivo di alleviare le difficoltà dei professionisti e delle loro famiglie supportandoli concretamente tramite l’erogazione di una rendita mensile vita natural durante, nel malaugurato caso ci si dovesse trovare in una condizione di non autosufficienza.

Tale copertura assistenziale è garantita dall’1 maggio 2019 da un contratto stipulato tra EMAPI e Aviva Vita S.p.A, Compagnia di assicurazione che si è aggiudicata una gara europea cui hanno partecipato le principali società del settore. Per il periodo precedente (dal 01/03/2016 al 30/04/2019) la copertura è garantita da un contratto stipulato tra EMAPI e Poste Vita S.p.A.

IN COSA CONSISTE LA PROTEZIONE ASSICURATIVA

La Long Term Care è una tutela assistenziale che garantisce, ai professionisti che si trovino in condizioni di non autosufficienza, l’erogazione di una rendita mensile per la ‘Copertura Base’ pari a € 1.200,00 (per il contratto con Aviva Vita)  e di una rendita complessiva ‘Copertura Base + Supplementare’ di € 1.700,00 (per il contratto con Aviva Vita) in base alla scelta operata dall’Ente previdenziale di appartenenza ovvero all’annualità assicurativa di riferimento del sinistro.

Gli importi di cui sopra ammontano, per quanto riguarda il contratto con Poste Vita a € 1.035,00 (per la ‘Copertura Base’) e di € 1.515,00 (‘Copertura Base + Supplementare’), scaduto in data 30/04/2019.

Tale rendita, rappresenta un intervento innovativo che si pone l’obiettivo di alleviare le difficoltà del professionista e della sua famiglia.

Ai sensi della Convenzione LTC, è considerato in stato di non autosufficienza/LTC l’Assicurato che a causa di una malattia, di infortunio o per perdita delle forze, si trovi per un periodo di tempo non inferiore a 90 giorni continuativi, in uno stato tale – presumibilmente in modo permanente – da aver bisogno dell’assistenza di un’altra persona per aiutarlo nello svolgimento di almeno 3 su 6 delle attività ordinarie della vita quotidiana ovvero l’Assicurato che sia affetto da una patologia nervosa o mentale dovuta a causa organica che determini la perdita delle capacità cognitive (quali ad esempio, il morbo di Parkinson o di Alzheimer ovvero altre demenze invalidanti di origine organica).

CHI PUÒ BENEFICIARNE

La copertura è attivata in forma collettiva dagli Enti previdenziali che hanno deliberato di erogarla a favore dei propri iscritti, che al momento dell’attivazione della copertura, non abbiano compiuto i 70 anni di età. Pertanto l’attivazione della copertura di base non implica nessun adempimento da parte del singolo iscritto dal momento che l’onere è a carico del proprio Ente di previdenza.

Gli Enti che al momento hanno aderito alla copertura LTC sono: CASSA FORENSE, ENPACL, ENPAF, ENPAMEPAP ed EPPI.

COPERTURE VOLONTARIE

Agli iscritti per i quali è già attivata la Copertura Base erogata con oneri a carico dell’Ente di previdenza, è data la possibilità di incrementare, a titolo individuale e volontario e con onere aggiuntivo a proprio carico, la somma assicurata.

Ciascun assicurato infatti potrà scegliere la rendita aggiuntiva tra due opzioni – alternative tra loro – per ciascuna delle quali è stabilito uno specifico contributo.

QUANTO COSTA

Per l’individuazione del contributo da versare, occorre fare riferimento all’età anagrafica alla data del 1 maggio che segna l’inizio di ogni annualità assicurativa e ai relativi prospetti riportati alla sezione del sito alla pagina LTC – Contributi Adesioni Volontarie.

COME ADERIRE

L’adesione alla copertura di base non implica alcun adempimento da parte dell’iscritto. Al contrario, l’adesione alla copertura aggiuntiva è subordinata alla compilazione di un questionario sanitario da parte degli interessati ed all’accettazione dell’adesione da parte della Compagnia di assicurazione.

Per il rinnovo annuale dell’adesione senza soluzione di continuità rispetto a quella dell’annualità precedente, non sarai tenuto alla compilazione di un nuovo questionario facendo fede il questionario compilato al momento della tua prima adesione, ma della sola modulistica. In caso di soluzione di continuità e di variazione di opzione, dall’opzione 1 all’opzione 2, sarà necessaria la compilazione di un nuovo questionario sanitario.

QUANDO ADERIRE

Dal 1° maggio prende avvio la nuova annualità 2019/2020 della copertura di LTC che Cassa Forense, ENPACL, ENPAF, ENPAM, EPAP e EPPI hanno attivato a favore dei propri iscritti con oneri a carico dei rispettivi enti. La copertura che è ora garantita da Aviva Vita S.p.A., una delle maggiori compagnie di assicurazione a livello mondiale aggiudicatasi la gara pubblica europea bandita da Emapi, prevede numerose migliorie rispetto al passato sia sul piano normativo che, in particolare, dell’entità della rendita che verrà riconosciuta in caso di non autosufficienza. È data inoltre la possibilità di incrementare ulteriormente la rendita, con costi a proprio carico, compilando la specifica modulistica e versando il relativo contributo entro il 31 maggio prossimo.

COME RICHIEDERE LA RENDITA LTC

Per l`apertura di un sinistro LTC dovrai compilare l’apposita modulistica reperibile nella sezione Moduli e Istruzioni alla pagina Richiesta apertura sinistri LTC
Link:

Copertura LTC – Estratto di contratto Emapi/Aviva Vita (dal 01/05/2019)
Copertura LTC – Estratto di contratto Emapi/Poste Vita (dal 01/03/2016 al 30/04/2019)