Iter domanda di riconoscimento LTC

RICONOSCIMENTO DELLO STATO DI NON AUTOSUFFICIENZA

La richiesta di riconoscimento della rendita LTC dovrà essere presentata entro 60 giorni da quando si presume siano maturate le condizioni di non autosufficienza ai sensi dell’Art 20 “Definizione dello stato di non autosufficienza/LTC), secondo quanto stabilito dalla Convenzione, dall’Assicurato, o in fase iniziale, da qualsiasi altra persona del suo ambito familiare.

In caso di riconoscimento della rendita LTC, la documentazione trasmessa dalla Compagnia di assicurazione dovrà essere compilata e sottoscritta, in alternativa all’iscritto, da parte del Legale Rappresentante/Procuratore/Tutore/Curatore (se nominato).

MODULISTICA

La modulistica da compilare per la richiesta di LTC è reperibile nella sezione del sito Modulistica e Istruzioni alla pagina Richiesta apertura sinistri LTC

Il fascicolo di richiesta di apertura del sinistro dovrà contenere una relazione del Medico curante o del Medico ospedaliero che descrive lo stato di salute e di non autosufficienza dell’Assicurato e la data della sua sopravvenienza. Dovrà inoltre precisare l’origine (ad esempio: incidentale o patologica) dell’affezione o delle affezioni.

Sia la Relazione medica sullo stato di non autosufficienza presumibilmente permanente (Modello 1) che la Relazione medica sulle attività ordinarie della vita quotidiana (Modello 2) devono essere redatte a cura del medico ospedaliero o medico curante, che dovranno essere corredate, unitamente al resto della modulistica, da copia di tutta la documentazione sanitaria menzionata nella relazione al fine del riconoscimento dello stato di non autosufficienza.

TEMPISTICHE DI GESTIONE

La Compagnia di assicurazione si impegna a dare riscontro all’Assicurato in merito al riconoscimento o meno della non autosufficienza entro 45 giorni dal ricevimento della richiesta e della relativa documentazione medica esaustiva.

Qualora lo ritenga necessario, si impegna a sottoporre l’Assicurato a visita medico legale, a seguito della quale fornirà un riscontro all’Assicurato entro il termine di 45 giorni dalla visita stessa o dal ricevimento di ulteriori accertamenti richiesti in tale sede.

Nel caso in cui la Compagnia di assicurazione riconosca lo stato di non autosufficienza, la rendita sarà riconosciuta all’assicurato con effetto dal momento della denuncia del sinistro sempreché la documentazione prodotta risulti esaustiva e sia possibile accertare che l’assicurato si trovava in stato di non autosufficienza/LTC già al momento delle presentazione della denuncia; diversamente, la rendita decorrerà dal momento in cui la documentazione prodotta risulti esaustiva e si possa certamente riconoscere che l’assicurato si trovi in stato di non autosufficienza/LTC.

MODALITA’ DI DEFINIZIONE DELLA PRATICA

Nel caso in cui l’assicurato risulti in stato di non autosufficienza/LTC, la Compagnia di assicurazione trasmetterà una nota direttamente all’assistito, comunicando il riconoscimento dello stato di non autosufficienza e contestualmente richiederà all’assicurato le coordinate bancarie sulle quali disporre il pagamento delle rendite, ferma restando la possibilità per l’assicurato di richiedere il pagamento tramite assegno bancario. Il pagamento da parte della Compagnia di assicurazione avverrà entro 20 giorni dal ricevimento della comunicazione dell’assicurato.

Nei casi in cui l’assicurato non risulti in stato di non autosufficienza/LTC, la Compagnia di assicurazione comunicherà l’esito negativo dell’istruttoria specificandone i motivi, come da valutazione del medico incaricato dalla Compagnia stessa, ed indicando l’eventuale rivedibilità qualora venga prodotta ulteriore documentazione o mutino le condizioni dell’iscritto.